Le nuove Storie MLOL | Storie, come non le avete mai viste

IIIF e MLOL | Un’introduzione

Da molto tempo, nei nostri corsi dedicati alle risorse Open di MLOL, abbiamo introdotto il concetto di IIIF.

IIIF è un acronimo che sta per International Image Interoperability Framework ed è un insieme di specifiche tecniche che definiscono un modo standardizzato per presentare e manipolare immagini digitali online. IIIF consente a diverse applicazioni e sistemi di lavorare con immagini digitali in modo interoperabile: in questo modo gli utenti possono accedere, visualizzare, confrontare, manipolare, utilizzare e condividere le risorse in modo più efficace.

Con IIIF potete entrare all’interno delle raccolte digitali delle grandi biblioteche, dei grandi musei e dei grandi archivi internazionali. Lo standard IIIF permette di esplorare anche nel più piccolo dettaglio ogni risorsa, fornendo la possibilità di approfondire una ricerca o uno studio. Vale per tutti: dal semplice curioso, fino allo studente e allo studioso.

È per questo che MLOL sta investendo risorse notevoli nella creazione di uno straordinario repository di risorse IIIF da tutto il mondo. Ad oggi quasi 2 milioni di risorse, ma contiamo di raddoppiare questo numero entro il 2023.

Ogni risorsa IIIF è rappresentata da un Manifest: un file JSON che descrive le caratteristiche di un documento o di un insieme di immagini digitali. Il Manifest di ogni risorsa IIIF raccoglie le informazioni sulle immagini che la compongono – posizione, dimensioni, risoluzione, metadati, le relazioni che le collegano – e ne permette l’uso in ambienti differenti: come MLOL, per esempio.

Sul portale MLOL è disponibile una funzione di ricerca avanzata che vi consente approfondimenti molto dettagliati del catalogo di risorse digitali messo a disposizione dalla vostra biblioteca. Per reperire tutte le risorse IIIF, dovrete semplicemente cliccare sulla checkbox Seleziona solo oggetti IIIF e avviare la ricerca.

Vi si aprirà un mondo.

Continua a leggere

IL DIGITALE IN BIBLIOTECA | Una (mini)serie di eventi MLOL

Dopo due anni in cui la maggior parte dei nostri incontri si è svolta online – con la felice eccezione del Convegno Stelline 2022, che ovviamente ci vedrà presenti anche nell’edizione del prossimo marzo – abbiamo pensato che fosse il momento, per noi di MLOL, di tornare a raccontarci anche di persona, in presenza. È da queste premesse che nasce la (mini)serie di incontri per addetti ai lavori di scuole e biblioteche dal titolo Il Digitale in Biblioteca, che prenderà il via il 30 settembre prossimo.

Un ciclo di 4 eventi in diverse città italiane – Milano, Firenze, Roma, Bologna – per discutere, aggiornare e aggiornarsi sulla cultura digitale in biblioteca, attraverso le voci dei suoi protagonisti principali: i bibliotecari e gli editori. Grazie a MLOL gli editori hanno la possibilità di far entrare in biblioteca prodotti e servizi digitali, modificando ed evolvendo in questo modo i servizi bibliotecari stessi e il rapporto con i cittadini. Digitale per ragazzi, audiolibri, promozione della lettura ed accessibilità: queste le tematiche che verranno trattate e approfondite con gli interventi di esperti, formatori, bibliotecari ed editori, in eventi in presenza e online dal carattere interattivo e conviviale. Momenti di confronto utili a chiarire lo stato dell’arte del digitale nel mondo editoriale e bibliotecario e confrontarsi su come ottimizzarlo sfruttandolo al meglio e poi svilupparlo ancora.

In questa pagina saranno raccolti i dettagli dei singoli eventi e le modalità di iscrizione, a partire da quello di Milano – ricordando anche che tutti gli appuntamenti potranno essere seguiti online, sul canale YouTube di MLOL. La mail cui fare riferimento in caso di necessità, come sempre, è info@medialibrary.it


#1 | Schermi. Biblioteche ed editori per bambini e ragazzi

Milano, Sala conferenze Palazzo Reale, 30 settembre 2022


Biblioteche e bibliotecari rivestono da sempre un ruolo importante nella promozione della lettura fra i bambini e i ragazzi, spesso in sinergia con famiglie e scuole. Le case editrici per ragazzi non si limitano a produrre e commercializzare libri cartacei e digitali, ma sono anch’esse protagoniste nella promozione della lettura, insieme appunto a biblioteche, scuole e famiglie. 

In questo incontro approfondiremo come case editrici, biblioteche, scuole ed altre istituzioni collaborano per il comune scopo di promuovere la lettura, sia cartacea che digitale, fra i giovani ed i giovanissimi. In particolare ci occuperemo di come la comunicazione digitale ed il prestito digitale possono contribuire a favorire la scoperta del piacere della lettura. Editori, bibliotecari, esperti di digitale e formatori si confronteranno per analizzare il mercato dei libri digitali per ragazzi in Italia, per analizzare i nuovi stili di fruizione, per ripercorrere alcuni casi virtuosi di promozione della lettura utilizzando il digitale e per provare a capire insieme come la collaborazione fra i diversi attori del settore possa svilupparsi, anche grazie all’utilizzo delle opportunità offerte dal digitale, con il comune obiettivo di stimolare le giovani generazioni a sviluppare la passione per la lettura, foriera, come sappiamo, di diversi benefici, individuali e sociali.

IL PROGRAMMA DELLA GIORNATA

  • 9.30 – 10.00: Welcome Coffee
  • 10.00 – 10.05: Saluto introduttivo (Stefano Parise, Direttore del Sistema Bibliotecario del Comune di Milano)
  • 10.05 – 10.25: Il digitale per ragazzi a scuola ed in biblioteca. Alcuni dati MLOL (Paola Pala, MLOL)
  • 10.25 – 10.50: Le vendite eBook nel settore ragazzi (Francesca Noia, Responsabile relazioni con gli editori di Edigita)
  • 10.50 – 11.15: Come evolvono gli stili di fruizione digitale dei ragazzi (Roberta Franceschetti, co-fondatrice Mamamò)
  • 11.15 – 11.45: Teen Chat, lo spazio libero 12+ del Sistema Bibliotecario di Milano: condividere la lettura con strumenti digitali (Cristina Davenia, Giulia Maffina e Chiara Vitale – Sistema Bibliotecario del Comune di Milano)
  • 11.45 – 12.00: Break
  • 12.00 – 12.30: Progetti educativi a scuola ed in biblioteca (Paola Zannoner, scrittrice e formatrice ne discute con Giuseppe Bartorilla, Responsabile della Biblioteca dei Ragazzi di Rozzano (MI))
  • 12.30- 13.00: Le potenzialità dell’audio per i ragazzi (Renata Gorgani, editrice de Il Castoro, ne discute con DeboraMapelli, Bibliotecaria del Sistema CUBI)



#2 | Oltre il libro e gli ebook. Gli audiolibri in biblioteca

Firenze, Biblioteca delle Oblate, 15 novembre 2022


Le biblioteche non sono più ormai solo luoghi dove prendere a prestito libri cartacei e usufruire dei servizi e degli spazi fisici, ma offrono, attraverso le piattaforme digitali, la possibilità di prendere a prestito libri digitali e più in generale di fruire di diversi servizi e prodotti digitali. Il formato audiolibro sta crescendo in modo più marcato negli ultimi anni e sta conquistando spazio nelle abitudini di fruizione degli utenti, insieme alla crescita vorticosa di offerta e consumo di podcast. Nel caso specifico dell’audiolibro, la fruizione digitale offre molti vantaggi rispetto al supporto fisico. Gli audiolibri infatti arricchiscono l’esperienza della lettura e hanno straordinari risultati nei processi educativi e di apprendimento, anche per utenti con bisogni speciali. Favoriscono inoltre nuove modalità di collaborazione tra editori e biblioteche, che verranno esplorate durante questo incontro.

L’evento sarà occasione di dibattito e incontro fra editori e biblioteche relativamente alle novità MLOL sugli audiolibri, alle potenzialità degli audiolibri per coinvolgere l’utenza, per favorire i processi educativi e per rispondere alla missione di rendere i contenuti accessibili. Due figure di spicco del mondo editoriale come Beppe Cottafavi e Antonio Franchini chiuderanno l’evento con un dialogo sulle potenzialità dell’audio come nuova forma espressiva.

IL PROGRAMMA DELLA GIORNATA

  • 14.15 – Accoglienza e caffè di benvenuto
  • 14.45 – Saluti istituzionali (Francesca Gaggini, Sistema SDIAF e Tiziana Mori, Biblioteche Comunali Fiorentine)
  • 15.00 – 15.15 – Lettura introduttiva (a cura di Nausika – Laav)
  • 15.15 – 15.40 – L’audio nell’ecosistema della lettura (Sandra Furlan)
  • 15.40 – 16.00 – Audiolibri in biblioteca con MLOL: un nuovo inizio (Francesco Pandini, MLOL)
  • 16.00 – 16.45 – Audiolibri e biblioteche (Claudia Arnetoli e Adriana Campeanu, Sistema SDIAF; Paola Biondi, Progetto “INbook”; Barbara Salotti e Fabiola Bini, Progetto “Biblioteche per tutti i sensi”)
  • 16.45 – 17.00 – Coffee Break
  • 17.00 – 18.00 – Audiolibri e mercato: Alessandro Campi (Responsabile produzioni digitali Gruppo Giunti), Cristiana Giacometti (co-founder Il Narratore), Valentina Lingria (Scuola di Editoria), Cristiano Pellegrini (Toscana Libri), Sergio Polimene (Direttore generale Emons edizioni), Miriam Spinnato (Responsabile Digital Sales Mondadori Trade)
  • 18.00 – 18.30 – Gli audiolibri sono una frontiera espressiva? Beppe Cottafavi (editor) dialoga con Antonio Franchini (direttore editoriale Giunti)


#3 | Conoscere, condividere. La promozione della lettura digitale in biblioteca

Roma, Università Roma Tre, 16 febbraio 2023


L’utilizzo ininterrotto della rete, la costante consultazione e talvolta creazione sui social network, la diffusione di piattaforme per la fruizione audio e video ha radicalmente trasformato il panorama mediale ed il consumo dei media stessi. Per le generazioni che ora vengono definite dei “boomer” il libro aveva pochi concorrenti ed era centrale per l’intrattenimento, per lo studio e per fare conoscenza del mondo. Ora le generazioni più giovani hanno una moltitudine di possibilità di accedere, attraverso la rete, a prodotti informativi e di intrattenimento diversi dal libro, principalmente contenuti audio e video, spesso forniti in modalità gratuita e quindi il libro, sia cartaceo che digitale,  hanno una concorrenza molto più agguerrita.

Alla luce di queste considerazioni, proveremo a capire come il mondo dell’editoria, inteso come l’insieme di tutti gli attori che lo compongono (case editrici, biblioteche, librerie, autori, traduttori…) possa riflettere sulla produzione, sull’offerta, sulle modalità di circolazione e commercializzazione dei propri prodotti al fine di comprendere quali siano le pratiche più efficaci per promuovere la lettura digitale. 

Ragioneremo inoltre sui contesti e sulle pratiche di lettura cartacea e digitale, così fortemente influenzate dal mutato panorama di offerta di contenuti, per capire quali strategie si possano adottare per promuovere la lettura digitale, con particolare attenzione al contesto scolastico ed istituzionale.

IL PROGRAMMA DELLA GIORNATA

  • 14.00 – 14.15 – Registrazione e caffè di benvenuto
  • 14.15 – 14.30 – Saluti Istituzionali – Massimiliano Fiorucci (Rettore Università di Roma Tre) e Mariarosaria Senofonte (Biblioteche di Roma)
  • 14.30 – 14.45 – E-lending in Europa: la prospettiva operativa (Giuseppe Vitiello, Direttore di Eblida)
  • 14.45 – 15.05 – Che cosa si legge su MLOL e su MLOL Scuola (Giovanni Solimine, Università la Sapienza)
  • 15.05 – 15.25 – Leggere senza ‘libri’ (Angelo Piero Cappello, Direttore Centro per il Libro e la Lettura)
  • 15.25 – 16.00 – I giovani e la fruizione di ebook e audiolibri a scuola ed in biblioteca: Gino Roncaglia (Università di Roma Tre) ne discute con Chiara Faggiolani (Università la Sapienza)
  • 16.00 – 16.30 – La promozione della lettura in ambito digitale: da un modello push a un modello pull (Giulio Blasi e Paola Pala, MLOL)
  • 16.30 – 16.45 – Coffee Break
  • 16.45 – 17.45 – Progetti per la promozione della lettura digitale: Marco Gussago (Rete Bibliotecaria Bresciana e Cremonese) – Ludovica Jaus (Consigliera I Municipio Roma) – Paolo Lucini (CSBNO) – Marianna Montesano (Biblioteche di Roma) – Margherita Porena (Bibliotecaria scolastica – ICT Perlasca Roma) – Caterina Spezzano (cabina di regia Biblioteche scolastiche presso Ministero dell’Istruzione e del Merito)
  • 17.45 – 18.00 – L’advocacy digitale per la lettura a scuola e in biblioteca (Luisa Marquardt, Università di Roma Tre)
  • 18.00 – 18.30 – Progetti di formazione per le biblioteche scolastiche del Forum del Libro (Bruno Mari e Maurizio Caminito, Forum del Libro)


Audiolibri MLOL | Un nuovo inizio, dal 5 settembre

Gli audiolibri su MLOL

Dal 5 settembre è disponibile nello Shop MLOL un servizio di prestito di audiolibri completamente nuovo, che abbiamo sviluppato nel corso dell’ultimo anno e già ora comprende 500 titoli pubblicati da Emons Audiolibri e Giunti. Il catalogo è in fase di aggiornamento ed espansione e appena possibile saranno inseriti anche i titoli di Mondadori, GeMS, BookRepublic e StreetLib: già così siamo felici di iniziare a raccontarvi un servizio che garantisce alle biblioteche l’accesso a una collezione di titoli assolutamente rappresentativa del meglio del mercato degli audiolibri digitali.

Prima di tutto un consiglio, però. Se siete bibliotecari, il modo migliore per conoscere tutti i dettagli di questo nuovo servizio MLOL è iscrivervi al webinar in programma mercoledì 14 settembre alle ore 11.00. Ecco il link: vi basterà compilare i campi del form.

Ma iniziamo dal principio.

Il nuovo servizio di prestito di audiolibri è basato sul modello del pay-per-loan e prevede l’attivazione dell’intero catalogo di un editore attraverso lo stanziamento di un credito a consumo, gestito dal singolo sistema bibliotecario nell’apposita sezione AUDIOLIBRI dello Shop, dove sarà possibile selezionare i singoli editori distribuiti da Giunti ed Emons – a seguire, arriveranno anche gli altri. Per comodità d’uso dei bibliotecari, abbiamo pensato di consentire la gestione dell’intero servizio tramite un unico credito pay-per-loan.

La collezione Emons comprende già più di 300 audiolibri pubblicati da Emons o in collaborazione con altri editori tra cui Feltrinelli, E/O, L’Orma, Laterza, NN Editore e molti altri; quella distribuita da Giunti, invece, ne comprende circa 200, per lo più di letteratura per bambini e ragazzi – e dunque: Giunti (compresi Giunti Disney), Bompiani, Editoriale Scienza e Dami. Potremmo soffermarci a lungo sui singoli titoli – dai bestseller contemporanei ai classici della letteratura del Novecento, per la prima volta proposti in un unico servizio MLOL – ma il metodo migliore per valutare il catalogo è esplorarlo: fatelo a questo link.

Oltre al catalogo, la novità davvero rivoluzionaria – almeno per noi, e dunque per le biblioteche – è un’altra. Finora, su MLOL, gli audiolibri venivano messi a disposizione in due modalità:

  • lo streaming, per Il Narratore – ancora acquistabile nella proposta flat che tanto successo sta riscontrando soprattutto presso le scuole – e per Emons – nella formula 1-copy-1-user, non più acquistabile ma comunque ancora fruibile per gli utenti delle biblioteche che avevano scelto di acquisirne i titoli in passato;
  • il download, disponibile per il catalogo di editori distribuiti dal Narratore (anticipazione: questo servizio sarà completamente dismesso a partire dal 31/12 di quest’anno).

Nella maggior parte dei casi, si trattava di file che potevano essere ascoltati con un qualunque programma per la lettura degli mp3. Tra questi titoli c’erano poi degli “audio-ebook” che associavano la lettura di un libro al suo ascolto: per questi, si poteva e si può usare la nostra app MLOL EBook Reader.

Con questo nuovo servizio, cambia tutto.

Gli audiolibri pubblicati dagli editori che hanno scelto di aderire a questo nuovo servizio sono disponibili in download e potranno essere ascoltati da più utenti contemporaneamente – come in tutti i servizi pay-per-loan, non esistono code di prenotazione.

Soprattutto: gli audiolibri sono protetti con Readium LCP, il nuovo sistema di protezione open source adottato da MLOL anche per gli ebook: potranno dunque essere scaricati dal sito e ascoltati con l’app MLOL Ebook Reader su computer, smartphone e tablet compatibili. La stessa app lanciata il 28 ottobre del 2021 e utilizzata ormai da più della metà dei nostri lettori per prendere in prestito e leggere ebook della propria biblioteca.

Gli utenti potranno dunque prendere in prestito gli audiolibri dal sito MLOL: come capita già con gli ebook, li troveranno poi nel Cloud dell’applicazione MLOL Ebook Reader e potranno quindi procedere al download e all’ascolto.

Appena possibile, sperabilmente entro novembre, gli audiolibri in download saranno inseriti anche nella sezione Catalogo dell’applicazione, in modo che per l’utente non sia più obbligatorio il passaggio dal sito: per maggiori informazioni su questo punto, però, tenete d’occhio i nostri canali social e il nostro calendario di eventi, che presto si arricchirà di belle sorprese.

Cosa si può fare con la nostra app MLOL Ebook Reader?

Ovviamente, ascoltare l’audiolibro senza interruzioni oppure saltare da un capitolo all’altro o da un punto all’altro della stessa sezione; chiudendo l’audiolibro e riaprendolo si tornerà al punto in cui si era lasciato l’ascolto, ma si possono pure inserire segnalibri che consentiranno di marcare con precisione momenti importanti cui si potrà tornare in ogni momento. Sia su desktop (Windows, Mac, Linux) che su mobile (iOS, Android).

Non abbiamo finito: per via della lunga durata di molti dei titoli a catalogo (per alcuni, diverse decine di ore), il prestito ha una durata di 28 giorni. Anche a causa di questo – i costi di produzione degli audiolibri, soprattutto quelli così estesi – abbiamo dovuto elaborare con gli editori un modello di pricing completamente nuovo per questa tipologia di risorsa, in realtà già sperimentato con gli ebook del Gruppo Mondadori. Il costo dei singoli prestiti sarà variabile a seconda del contratto del fornitore, poiché i titoli sono e saranno distinti in fasce in base alla durata – in alcuni casi, il prezzo sarà concordato con il fornitore anche sulla base del prezzo di copertina.

Non vi preoccupate, però: le fasce di prezzo sono dettagliate nella pagina di gestione del servizio e il costo per ogni singolo download è indicato in tutte le schede Shop. Inoltre, per garantire alle biblioteche il massimo controllo sui propri investimenti e parametrizzare il servizio sulla base della domanda dell’utenza, sarà possibile settare un numero massimo di prestiti annuali per l’intera collezione di audiolibri in download. Questa limitazione, combinata con quella che si applica ai prestiti mensili di audiolibri, consentirà alle biblioteche di partire eventualmente con un numero molto basso di prestiti annuali per verificare l’andamento del servizio, evitando al contempo che un utente usi subito tutti i prestiti annuali a disposizione.

Negli ultimi anni, l’ascolto di audiolibri online si è rivelato sempre più attraente per il pubblico, spesso sinonimo di prodotti come Audible o Storytel. Che finalmente siano le biblioteche – tutte, pubbliche e scolastiche – a poterlo offrire agli utenti ci sembra davvero un successo importante e un’opportunità da cogliere. 

29-30 settembre | MLOL alla tappa di Milano del Convegno Stelline 2021

Arriva a fine settembre l’ultimo appuntamento con il Convegno Stelline 2021.

Dopo le tappe di Torino, Napoli e Firenze, tocca a Milano: a questo giro, noi di MLOL saremo presenti con ben tre iniziative collaterali che si terranno esclusivamente online nel corso delle due giornate.

Gli eventi MLOL, che rientrano nel programma collaterale, sono come sempre ad accesso gratuito: vi basterà registrarvi qui e poi, all’orario indicato, accedere ai singoli incontri – i link li trovate sotto a ciascun abstract.

Qui sotto vi riportiamo tutti i dettagli sugli incontri in programma: vi aspettiamo!

Continua a leggere

17-18 giugno | MLOL alla tappa di Firenze del Convegno Stelline 2021

Un nuovo appuntamento con il Convegno Stelline 2021: dopo le tappe di Torino e Napoli, il 17 e 18 giugno l’evento si sposta a Firenze. Come per i due precedenti appuntamenti, noi di MLOL saremo presenti con due iniziative collaterali che si terranno esclusivamente online il venerdì mattina e saranno dedicate ai progetti di digitalizzazione dei beni culturali conclusi o in corso e all’uso delle risorse della biblioteca digitale MLOL Scuola all’interno della didattica.

Ci teniamo però a dirvi che il giorno precedente, giovedì 17 giugno, Giulio Blasi prenderà parte alla sessione principale del Convegno – che vedrà ospiti Pep Torn (Library Director at European University Institute, Fiesole), Giovanni Bergamin (Comitato Esecutivo Nazionale, Associazione Italiana Biblioteche), Mauro Guerrini (Professore ordinario di Biblioteconomia, Università degli studi di Firenze), Barbara Fischer (Deutsche Nationalbibliothek), Luca Martinelli (Wikimedia Italia) – con l’intervento Dalle biblioteche digitali alla trasformazione digitale delle biblioteche. Un cambio di prospettiva.

Dato che questo evento fa parte del programma principale del Convegno, per prendervi parte sarà necessario acquistare il codice di accesso che si può ottenere effettuando l’iscrizione a pagamento sul sito di Editrice Bibliografica, a questo link.

Gli altri eventi MLOL, che rientrano nel programma collaterale, sono come sempre ad accesso gratuito: vi basterà registrarvi qui e poi, all’orario indicato, accedere al sito del Convegno. Qui sotto vi riportiamo tutti i dettagli sui due incontri in programma: vi aspettiamo!

Continua a leggere

Su quale dispositivo leggi i tuoi ebook? | Un questionario MLOL

Da lunedì 7 giugno, sul portale MLOL renderemo disponibile un brevissimo questionario rivolto agli utenti per approfondire le loro abitudini di lettura digitale.

Come spiegato in questo post (https://blog.mlol.it/2021/03/22/readium-lcp-drm-mlol-1/) sul nostro blog un paio di mesi fa, entro la fine del 2021 introdurremo su MLOL un nuovo sistema di protezione per gli ebook, iniziando così il processo di superamento del DRM Adobe.

Si tratta di una nuova tecnologia di protezione open source chiamata Readium LCP: è sviluppata da EDRLab, un’organizzazione no-profit di cui fanno parte anche importanti biblioteche pubbliche e membro del W3C attivamente impegnata nello sviluppo di standard aperti per l’editoria digitale. I passi avanti saranno enormi sia in termini di accessibilità che di usabilità, e renderanno superflua la creazione di account esterni come l’ID Adobe.

Continua a leggere

READIUM LCP | Verso un nuovo DRM su MLOL [aggiornamento #1]

Readium LCP | Un nuovo DRM per MLOL

 
Bologna, 22 marzo 2021

Come annunciato in occasione del Convegno Stelline 2020 (chi lo avesse perso può rivederlo a questa pagina e scaricare le relative slide a questo link), MLOL si sta preparando a superare l’uso del DRM Adobe per il prestito digitale in Italia già nel corso del 2021.

Al suo posto cominceremo a usare, come già accade in altri Paesi del mondo, una nuova tecnologia di protezione open source che si chiama Readium LCP ed è sviluppata da EDRLab, un’organizzazione no-profit di cui fanno parte anche importanti biblioteche pubbliche e membro del W3C attivamente impegnata nello sviluppo di standard aperti per l’editoria digitale (ad esempio nell’evoluzione del formato EPUB).

In questo post – che cercherà di essere il più sintetico possibile – riassumeremo ragioni e obiettivi di questo cambiamento. Nella parte finale del post presenteremo infine il nostro piano per riuscire a portare a termine questo passaggio nell’anno in corso.

Precisiamo dall’inizio che non si tratterà di una sostituzione che imporremo obbligatoriamente a tutti gli utenti, poiché alcuni dispositivi (ad esempio l’e-reader KOBO) non supportano ancora questo nuovo DRM. Continueremo dunque a prestare ebook con il DRM Adobe agli utenti che non possano farne a meno, ma spingeremo energicamente per superare l’uso di questa tecnologia in tutti gli altri casi.
Continua a leggere

Un nuovo modello per Il Sole 24 Ore su MLOL

Sole 24 Ore su MLOL
 
A partire da oggi, Il Sole 24 Ore è di nuovo disponibile all’acquisto nel nostro Shop per tutte le biblioteche MLOL con la formula del Pay Per View.

Questa nuova versione permette di sfogliare l’edizione del giorno del quotidiano e di accedere a un archivio degli ultimi trenta giorni della pubblicazione, oltre ai principali inserti.
Nel nuovo modello elaborato con l’editore, ogni utente avrà a disposizione un massimo di 10 accessi al mese al quotidiano; qualora la biblioteca che acquista la licenza lo desiderasse, sarà possibile gestire in autonomia questo numero di accessi mensili per ciascun utente (fino, appunto, a un massimo di 10).

Il funzionamento, per l’utente finale, è molto semplice: cliccando sul pulsante Sfoglia nella scheda del quotidiano, il lettore verrà rimandato a una pagina intermedia in cui otterrà informazioni sul numero di accessi residui a sua disposizione per il mese in corso; confermando la richiesta, avrà la possibilità di accedere allo sfogliatore del quotidiano. Gli utenti che accedono allo sfogliatore del Sole 24 Ore con la nuova licenza avranno diritto di accesso alla testata sino alla mezzanotte del giorno corrente, senza mai trovare la propria copia occupata da altri utenti.

Il servizio Il Sole 24 Ore Pay Per View viene venduto con un pacchetto iniziale da 3.000 accessi (375 Euro + IVA al 4%) e pacchetti aggiuntivi da 1.000 accessi (125 Euro + IVA al 4%); nell’omonima sezione dello shop potrai monitorare il numero di consultazioni residue per gli utenti della tua biblioteca.

Il nuovo modello proposto dall’editore permetterà alle biblioteche di calibrare l’offerta del quotidiano agli utenti evitando la crescita esponenziale dei costi all’aumentare delle consultazioni e degli utenti del servizio; precisiamo per completezza che restano ovviamente valide le vecchie licenze attivate dai sistemi bibliotecari e non ancora scadute: nulla vieta peraltro anche a queste biblioteche di procedere sin d’ora all’acquisto di ulteriori sottoscrizioni proposte nella nuova modalità.

Qui di seguito, infine, alleghiamo una breve presentazione per mostrare i vari passaggi della procedura (che per comodità potete recuperare anche a questo link):


 
Francesco Pandini

26 febbraio | Due eventi MLOL alla tappa di Torino del Convegno Stelline 2021

Le biblioteche, non solo come piattaforme tecnologiche ma come piattaforme sociali e “infrastrutture resilienti” che offrono gli spazi e gli strumenti per costruire comunità. La conoscenza è il risultato delle connessioni, delle reti, delle relazioni tra i membri della comunità e la piattaforma è il luogo in cui si incontrano, che diventa a sua volta nodo di conoscenza.
In questo quadro risultano inoltre fondamentali quei progetti che mirano a sviluppare una logica di rete e forme di integrazione tra le reti bibliotecarie e altre reti culturali.

Dopo l’evento di settembre 2020 – il primo in gran parte online per il Convegno Stelline – l’appuntamento annuale più importante per le biblioteche italiane torna già il 25 e 26 febbraio prossimi per la prima tappa di un’edizione, quella del 2021, che sarà articolata in quattro convegni: Torino, Napoli, Firenze e, a fine settembre, di nuovo Milano.

“La biblioteca. Piattaforma della conoscenza collaborativa, inclusiva, reticolare” è il titolo scelto per un momento d’incontro che subito presenterà un grande ospite internazionale come David Weinberger (Senior Researcher at Harvard’s Berkman Klein Center for Internet & Society): il programma completo, altrettanto significativo, è disponibile a questo link; parallelamente, il secondo giorno si terrà anche l’ormai tradizionale convegno per le scuole, e di questo potete leggere nel dettaglio qui.

Anche questa volta noi saremo presenti con due eventi online gratuiti, che si svolgeranno entrambi nel pomeriggio del 26 febbraio. Ve li presentiamo qui sotto.

MLOL al Convegno Stelline 2021
 

Continua a leggere

15-16 settembre. Due eventi MLOL online al Convegno Stelline 2020

MLOL al Convegno Stelline

 

 

In occasione della 25. Edizione si è scelto un tema di grande attualità: il ruolo delle biblioteche per lo sviluppo sostenibile. Biblioteche e sviluppo sostenibile significa che le biblioteche non si limitano a perseguire obiettivi che garantiscano la loro sostenibilità, per certi aspetti un prerequisito, ma si propongono come agenti attivi in grado di favorire lo sviluppo sostenibile della società ad ogni livello.

Il 15 e 16 settembre si terrà la tanto attesa venticinquesima edizione del Convegno Stelline di Milano, che quest’anno, dopo il rinvio del marzo scorso, si svolgerà sia in presenza che a distanza. Proprio per via della situazione determinata dalla gestione del Covid-19, abbiamo scelto di essere presenti con due eventi MLOL che si svolgeranno esclusivamente online e che sarà possibile seguire da una qualsiasi postazione dotata di connessione internet; in alternativa, per chi vorrà essere presente fisicamente al Convegno, segnaliamo che gli eventi verranno trasmessi in Sala Solari.

Per seguire gli eventi MLOL – che, a differenze delle sessioni principali del Convegno, sono del tutto gratuiti – sarà sufficiente registrarsi a questo link e poi collegarsi al sito del Convegno all’orario indicato.

Un’edizione particolare, questa del Convegno Stelline, ma ci tenevamo molto a essere presenti anche solo in versione online per raccontare l’evoluzione di MLOL: qui di seguito riportiamo il programma completo dei nostri due eventi, che riguardano due questioni davvero importanti per l’evoluzione del nostro progetto principale nell’immediato ma soprattutto negli anni a venire: il progetto Estense Digital Library e un nuovo DRM per gli ebook in biblioteca.


MARTEDÌ 15 SETTEMBRE


Ore 10.00 – 13.00, Sala Solari
IL PROGETTO ESTENSE DIGITAL LIBRARY E UNA NUOVA INFRASTRUTTURA IIIF PER LE BIBLIOTECHE ITALIANE

Modera: Giulio Blasi

Estense Digital Library
Intervengono: Martina Bagnoli (Direttrice Gallerie Estensi), Luca Panini (CEO FCP Editore), Giorgio Spinosa (Hyperborea), Andrea Zanni (MLOL)

Tavola rotonda. Digitalizzazione e IIIF per gli istituti di conservazione, le biblioteche pubbliche, la scuola, le digital humanities
Partecipano: Debora Dameri (Biblioteche di Modena), Donatella Solda (FEM), Matteo Al Kalak (Unimore)

La Biblioteca Estense Universitaria di Modena ha avviato nel 2019 – con il finanziamento della Fondazione di Modena – un importante progetto di digitalizzazione (https://www.progetto.estense-digital-library.it//) che è stato realizzato da una ATI composta da MLOL, Franco Cosimo Panini Editore (con le società del gruppo Haltadefinizione e Memooria), Hyperborea, Mida. In questo evento saranno presentati i risultati del progetto – in via di conclusione ma già disponibili parzialmente online – a cura di Martina Bagnoli (direttrice delle Gallerie Estensi) e dei rappresentanti del team di lavoro.
MLOL ha fornito per questo progetto la propria piattaforma digitale e un’architettura IIIF che verranno offerte gratuitamente a tutte le biblioteche italiane aderenti a MLOL nel corso del 2020.

Nella tavola rotonda “Digitalizzazione e IIIF per gli istituti di conservazione, le biblioteche pubbliche, la scuola, le digital humanities” discuteremo con esponenti di primo piano del mondo delle biblioteche di conservazione, delle biblioteche civiche, della ricerca sull’innovazione scolastica e della ricerca nelle digital humanities sull’importanza delle architetture di annotazione nelle biblioteche digitali e sul loro impiego nei diversi ambiti di interesse rappresentati dal panel.


MERCOLEDÌ 16 SETTEMBRE


Ore 10.00 – 13.00
UN NUOVO DRM PER GLI EBOOK IN BIBLIOTECA CON MLOL

Modera: Giulio Blasi (MLOL)
Partecipano: Andrea De Pasquale (Direttore BNCR), Valentina Ginepri (MLOL), Rosa Maiello (Presidente AIB), Raffaele Messuti (MLOL), Cristina Mussinelli (board di EDRLAB, Fondazione LIA), Francesca Noia (Edigita)

Tra 2020 e 2021 MLOL si prepara a sostituire l’uso del famigerato DRM Adobe che oggi protegge il download degli ebook in biblioteca in tutto il mondo con un nuovo sistema di protezione – Readium LCP – sviluppato da EDRLab, un laboratorio internazionale no-profit, membro del W3C Consortium, main contributor del software open source “Readium Project”.

Il nuovo DRM verrà impiegato nei prossimi mesi in un primo esperimento sulla piattaforma MLOL della Biblioteca Nazionale Centrale di Roma. In seguito il sistema sarà esteso alla app MLOL Reader e potrà essere usato dagli utenti per il download di ebook su dispositivi mobili (smartphone e tablet) e su desktop, mentre l’adozione sugli ereader (Kobo ecc.) dipenderà dai tempi di integrazione dei vari produttori.

All’evento partecipano Cristina Mussinelli, che siede nel board di EDRLab, Rosa Maiello (presidente nazionale AIB e uno dei massimi esperti in Italia di questioni legate al copyright in biblioteca), Andrea De Pasquale (direttore della BNCR), Francesca Noia (Edigita) esperta della piattaforma DeMarque oggi usata anche da MLOL come server push per la distribuzione di ebook in biblioteca, Valentina Ginepri e Raffaele Messuti (per MLOL).

Francesco Pandini