Sogno o incubo? Una nota a proposito di OPAC, #nuovosbn, digital lending, API, dati aperti e antitrust. E disruption

“Il titolo è ovviamente uno scherzo per dare il senso degli obiettivi piuttosto ampi di questa brevissima nota. In modo non sistematico (ma spero ordinato), cercherò di riassumere alcune idee relative alle relazioni tra apertura dei dati, biblioteche digitali (in particolare quando contengono materiali coperti da copyright gestiti attraverso sistemi di “digital lending”) e funzionamento del mercato dei contenuti nel segmento delle biblioteche. Si tratta di appunti di lavoro e il loro obiettivo è quello di ottenere feedback critico.”

Giulio Blasi

(continua a leggere su Bibliotime, luglio 2013)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...